11/01/2013: ╚ utile sapere

L'importanza del Magnesio (Mg)
Che cos'è il magnesio?

Il magnesio (Mg) è l'elemento della vitalità, della giovinezza e dell'armonia.
Il corretto e costante apporto di Mg favorisce il benessere generale attraverso l'equilibrio ed il recupero dell'energia psico-fisica. L'integrazione di magnesio è fondamentale, indispensabile per attivare i più importanti processi biochimici del nostro organismo, fra cui la digestione, il rilassamento da tensioni, la produzione di energia ed il corretto metabolismo dei nutrienti della nostra dieta.

Esso presiede ad oltre 300 primarie reazioni enzimatiche differenti, contribuisce a riequilibrare il nostro organismo in maniera armoniosamente naturale, accrescendo il senso di benessere generale e ridonandoci vitalità e buonumore!
Aiuta a mantenere la piena attività e l'elasticità di tutte le cellule (comprese quelle dell'epidermide), contribuendo in modo significativo a dare un piacevole senso di rinnovata freschezza anche ai nostri punti maggiormente "visibili", come la pelle del viso, del collo, ecc... , grazie anche all'attività di quegli enzimi preposti alla pulizia delle scorie e delle tossine presenti nelle cellule del nostro corpo.

Il magnesio viene definito l'elemento della distensione, perchè riduce le tensioni, gli irrigidimenti, i blocchi; pertanto, ci consente di ricreare quelle condizioni di armoniosa fluidità indispensabili ad un buon funzionamento generale dell'intero organismo.
Anche i processi di remineralizzazione di ossa e denti, di unghie e capelli, nonchè una regolarizzazione della trasmissione degli impulsi nervosi, sarebbero improbabili senza il Mg, dato che il suo apporto è fondamentale per l'assimilazione corretta e bilanciata di tanti altri minerali, in particolare del calcio (Ca).
Il Mg può essere opportunamente definito "bio-regolatore del benessere quotidiano".
Il magnesio in natura
Il Mg è presente in numerosi alimenti come cacao, cioccolata, frutta secca oleosa come noci, mandorle, frutti di mare (tracce), legumi, verdure a foglie verdi fresche e cereali non raffinati.
Ma è bene sapere che proprio la raffinazione alimentare, la cottura e la manipolazione di cibi industriali, rende l'alimentazione moderna quasi del tutto priva di questo insostituibile nutriente. La cottura dei cibi, in particolar modo, può ridurne il contenuto ben oltre il 75%.

Perchè integrare con il magnesio?

Perchè vi sono molti aspetti del nostro stile di vita che ne determinano una preoccupante carenza.
Come accennato, l'alimentazione moderna, principalmente costituita da cibi precotti, manipolati e preparati per un consumo sempre più veloce, riduce drasticamente l'apporto di Mg e di tanti altri fondamentali nutrienti. Ma anche lo squilibrio stesso delle nostre diete, sovente condizionate dall'eccessivo apporto calorico di certi cibi, può diventare causa di carenza: ad esempio, una dieta troppo ricca di zuccheri raffinati, di carboidrati o di grassi (specie se grassi animali) appesantisce il nostro apparato digerente che deve ricorrere a massicce dosi di Mg prelevandole da altre aree dell'organismo per poter digerire e metabolizzare il contenuto iper-calorico della nostra dieta. Questa è la prima causa di squilibrio e di carenza di magnesio. Inoltre, anche una dieta eccessivamente ricca di calcio (latte, formaggi, ...) può provocare uno squilibrio nutrizionale, accrescendo il fabbisogno di Mg nell'organismo.
In genere, l'alimentazione è la "spia" del nostro stile di vita, per cui è assai frequente che le persone responsabili di un'alimentazione scorretta siano anche vittime di uno stile di vita non equilibrato. Non solo, tuttavia, per cause proprie. Ad esempio, lo stress, la vita frenetica, i tempi sempre più compressi, ci costringono a vivere la nostra quotidianità come fosse un'interminabile corsa ad handicap. E purtroppo lo stress, o l'eccessivo affaticamento psico-fisico, sono accertati generatori di patologie talvolta anche molto serie.
Eccessi di alcool, di farmaci (soprattutto diuretici), di fumo, condizioni ambientali sfavorevoli, inquinamento dell'aria e delle falde acquifere, sono tutti fattori che ci espongono a rischi più o meno seri, a cui si devono aggiungere capacità di reazioni organiche diverse da persona a persona.
L'organismo, di fronte a questi fattori di rischio, cerca di sfruttare tutte le proprie risorse; ecco perchè cercare di modificare il nostro stile di vita, la nostra abitudine alimentare, integrandola anche con supporti adeguati, può e deve essere il nostro primo passo verso il benessere.

Il Mg è considerato uno tra gli elementi primari per il recupero dell'equilibrio funzionale, per cui il suo giusto apporto può rivelarsi indispensabile per il raggiungimento del pieno benessere.
Possibili sintomi da carenza di magnesio
Il nostro organismo ci trasmette segnali molto chiari attraverso i quali noi stessi - od ancor meglio attraverso una diagnosi eseguita dal medico - possiamo riconoscere quando sia consigliabile intervenire mediante un'appropriata integrazione di magnesio.

La ricerca e la letteratura medica e fitoterapica ci dimostrano che tra i sintomi più frequenti di carenza di Mg ci potrebbero essere:

    Nervosismo, irrequietezza, stress, ansia
    Tremori neuro-muscolari, tic nervosi
    Insonnia, difficoltà ad addormentarsi, sonno agitato
    Debolezza ed affaticamento al risveglio, astenia, stanchezza cronica
    Crampi e spasmi muscolari (anche notturni)
    Irregolarità del ritmo cardiaco
    Sindrome premestruale
    Emicranie e dolori articolari
    Osteoporosi e fragilità ossea
    Stipsi
    Nausea, acidità di stomaco
    Gastriti e reflussi digestivi

L'integrazione di magnesio: i benefici

Grazie all'impressionante numero di reazioni biochimiche nelle quali è coinvolto il magnesio, sono molte le aree del nostro organismo che possono trarre benefici dal suo regolare consumo. Esso può coadiuvare l'organismo al miglioramento od al mantenimento del corretto ritmo cardiaco, contribuendo anche a regolarizzare eventuali deficit pressori; è utile nei casi di iper-glicemia, perchè in questo caso vi è un minore assorbimento ed una maggiore dispersione del nutriente; può migliorare l'umore e contribuire ad innalzare il livello di benessere generale, riducendo ansia ed irritabilità.

Il Mg, inoltre, può essere utile nei seguenti casi:

    Recupero dell'equilibrio e dell'energia psico-fisica
    Regolazione dei processi digestivi
    Produzione di energia
    Ripristino fisiologico contro gli stress ossidativi
    Distensione e rilassamento muscolare
    Corretto assorbimento del calcio
    Recupero da stress e surmenage
    Coadiuvante dell'organismo a ridurre gli stati ansiosi

Il rapporto fra calcio e magnesio

Un aspetto decisamente importante è costituito dal corretto rapporto fra calcio e magnesio. Infatti, l'equilibrio tra essi è determinante per un regolare funzionamento dei muscoli. Anche il cuore, come ogni altro muscolo, funziona grazie all'alternanza ciclica tra tensione e rilassamento: infatti, mentre il Ca ha la proprietà di tendere il muscolo, il Mg lo rilassa.
Pertanto, l'equilibrata integrazione di magnesio può coadiuvare la regolarizzazione del ritmo cardiaco, il mantenimento delle corrette fasi di contrazione e di distensione, contribuendo in questo modo anche al ripristino dei valori pressori.
Nella struttura ossea, il calcio non riesce ad essere completamente assimilato senza il giusto supporto di magnesio, in mancanza del quale possono sopraggiungere fenomeni dolorosi ad ossa e giunture, presupposti evidenti di una maggiore fragilità, la quale potrebbe causare un aumento del rischio di fratture.
I benefici del magnesio, infatti, possono essere indicati per tutti coloro che soffrono di osteoporosi.

Il Mg previene la dispersione (ma anche gli accumuli) del Ca, indirizzandolo in modo corretto all'interno di tutto il nostro organismo.
Infatti, esso dissolve gradualmente gli eventuali depositi di Ca presenti nell'organismo ed un apporto regolare ne evita la formazione (o ri-formazione).
Share
commenta


Non ci sono commenti



Lascia il tuo commento

Nome:
E-mail: (obbligatoria ma non sarÓ pubblicata)
Il tuo commento:



Categorie Facebook Twitter